21 Novembre 2013

Assolto l’amministratore per il condomino ferito dai calcinacci dopo i lavori inadeguati ai balconi


 

Il condomino resta ferito per la caduta di calcinacci da un balcone, ma l’amministratore non risponde di lesioni personali colpose. E ciò benché i lavori di ripristino, in tutta evidenza, sono stati realizzati in modo grossolano: manca infatti l’elemento soggettivo del reato, laddove il professionista che cura l’ente collettivo di gestione ha ricevuto dalla ditta incaricata ampie rassicurazioni sulla tenuta dell’intonaco nell’edificio. Tanto basta a far scattare l’assoluzione. È quanto emerge dalla sentenza 46196/13, pubblicata dalla quarta sezione penale della Cassazione.

Nessuna consapevolezza
Bocciato il ricorso della parte civile contro la sentenza del tribunale che manda esente da responsabilità l’amministratore, riformando la decisione del giudice di pace: il professionista in primo grado era stato condannato al versamento di una provvisionale provvisoriamente esecutiva oltre che al risarcimento dei danni. E sono stimate come guaribili in tre giorni le ferite riportate dalla condomina infortunata: per sottrarsi alla caduta dell’intonato dal balcone del piano di sopra la donna, che ha oltre sessant’anni, tenta di rientrare di corsa in casa ma cade battendo a terra il braccio e la gamba. Va tuttavia esclusa la configurabilità del reato ex articolo 590 Cp a carico dell’amministratore perché il professionista non può prevedere la sussistenza di un pericolo nella mensola del balcone se l’impresa incaricata dei lavori di ripristino gli garantisce le condizioni di sicurezza nell’edificio. E ciò soprattutto se si considera che, dopo l’intervento dell’impresa, la polizia municipale chiude senza alcuna segnalazione di pericolo la pratica aperta dopo un primo distacco di intonaco per il quale erano corsi sul posto i vigili del fuoco. Insomma: l’amministrazione non era al corrente del fatto che la soletta del poggiolo fosse in uno stato di degrado tale da causare, da un momento all’altro, la caduta di calcinacci. Alla signora non resta che pagare le spese processuali.

13.11.21 Assolto Amministratore per condomino ferito dai calcinacci dopo i lavori ai balconi