15 Febbraio 2013

I danni per la cattiva manutenzione del lastrico solare sono a carico del condomino dell’ultimo piano


danni provocati dalla cattiva manutenzione del lastrico solare sono a carico del condomino che non ha effettuato gli interventi necessari.

È quanto affermato dalla Corte di cassazione che, con la sentenza n. 3658 del 14 febbraio 2013, ha respinto il ricorso della proprietaria dell’appartamento dell’ultimo piano che non aveva fatto una corretta manutenzione sul suo terrazzo, permettendo così il verificarsi di dannose infiltrazioni d’acqua. La seconda sezione civile ha motivato affermando che «in tema di condominio di edifici, il lastrico solare – anche se attribuito in uso esclusivo o di proprietà esclusiva di uno dei condomini – svolge funzione di copertura del fabbricato e, perciò, l’obbligo di provvedere alla sua riparazione o ricostruzione sempre che non derivi da fatto imputabile soltanto a detto condomino, grava su tutti, con ripartizione delle spese secondo i criteri di cui all’art. 1126 cod. civ.»

13.02.14 Cassazione Cattiva Manutenzione del Lastrico solare danni a carico del condomino