5 Settembre 2014

Nessun «rischio elettivo» salva il datore se l’infortunato cercava solo di migliorare la sua postazione


allegato_17681-1409935356