30 Novembre 2019

Serve l’unanimità per l’addio al riscaldamento centralizzato. A maggioranza solo per motivi tecnici


La delibera dell’assemblea condominiale che stabilisce di dismettere l’impianto termico centralizzato non può essere assunta ad libitum, senza il consenso unanime dei
condomini, comportando l’eliminazione di un servizio comune, laddove la radicale soppressione di un bene ed un servizio comune integra un’innovazione vietata perché lo
rende inservibile all’uso anche di un solo condomino: ne consegue che deve essere dichiarata nulla la delibera che stabilisce la soppressione pura e semplice dell’impianto
senza accertare l’impossibilità di funzionamento di impianto e la ricorrenza dei presupposti normativi che consentono di adottare la decisione a maggioranza.

doc_sentenza_149649