14 Ottobre 2013

Tutti i condomini devono partecipare all’impugnazione del regolamento


Tutti i condomini devono partecipare all’impugnazione del regolamento di condominio in quanto si tratta di un rapporto plurisoggettivo tra i contitolari di porzioni comprese nello stesso edificio.

È quanto si evince dall’ordinanza n. 23224 depositata oggi dalla Corte di cassazione.

In particolare la vicenda riguarda alcuni condomini di uno stabile che avevano impugnato, chiedendone la nullità, il regolamento approvato dal costruttore.

Il Tribunale lo aveva reso inefficace. Poi la Corte d’Appello ha ribaltato il verdetto sostenendo la necessità di un litisconsorzio fra tutti i proprietari.

Oggi la Cassazione in motivazione ha spiegato che il principio di diritto espresso dalla Corte romana, secondo cui “il regolamento di condominio attiene alla disciplina di un rapporto plurisoggettivo tra i contitolari di porzioni comprese in un medesimo edificio e, quindi, non può essere dichiarato inefficace solo relativamente ad alcuni dei partecipanti senza incidere, necessariamente, sulla sfera patrimoniale dei restanti condomini”, è un principio astrattamente valido, come tale incontestabile, ma inapplicabile al caso concreto, trattandosi di azione dichiarativa e non costitutiva.
13.10.14 Cassazione Tutti i condomini devono partecipare all’impugnazione del regolamento